Nissan 370 Z: prezzo

Il prezzo della Nissan 370 Z parte da € 33.910, più o meno quanto quello di una berlina di fascia media diesel e più abbordabile di competitor come le tedesche BMW M2401, Audi TT RS e Porsche Cayman, auto complessivamente più rifinite.ù

Nissan 370 Z: caratteristiche

La Nissan 370 Z è lunga 425 cm, larga 185 cm e alta 132 cm. Il frontale è molto aggressivo, con la mascherina molto ampia e due linee centrali convergenti che sanciscono la sportività della vettura. I colori disponibili sono molto carismatici. Il look richiama la 240 Z, vettura che per lungo tempo si è distinta sulla scena. È disponibile in versione coupé tre porte o cabriolet due porte.

Il posteriore presente le classiche caratteristiche da coupé, sebbene parecchio inclinato e davvero poco curvo, una particolarità che non aiuta la visibilità posteriore ma le conferisce un aspetto molto aerodinamico. Grazie al passo di soli 255 cm, la 370 Z si rivela una vettura incredibilmente maneggevole. L’assetto da sportiva, così come lo stesso passo misura breve e le sospensioni rigide la rendono piuttosto fastidiosa sul fondo sconnesso, e le buche si avvertono molto.

Rispetto alle precedenti generazioni delle Z, è stato ottimizzato il movimento delle valvole e la rapidità con cui viene incanalato il flusso d’aria. Il motore è posto anteriormente e trasmette potenza sulla parte posteriore.

Nissan 370 Z: motori

Il cuore della Nissan 370 Z è un motore V6 da 3.7 litri a trazione posteriore. Eroga 328 CV e raggiunge un livello di coppia massima di 363 Nm. La velocità massima autolimitata è di 250 km/h e l’auto fa da 0 a cento, nella versione coupé, in poco più di 5 secondi. Il rombo del motore è davvero molto rumoroso.

Il Synchro Rev Control è un dispositivo che controlla la velocità del motore nel cambio di marcia, in modo da eliminare quella sensazione di “strappo” che si avverte nel passaggio a una marcia più alta. Nonostante ciò gli innesti del cambio, a sei marce, rimangono duretti. Si può optare comunque per un automatico a sette marce. È lo stesso cambio sviluppato da Nissan per modelli lussuosi e sportivi.

Nissan 370 Z: abitacolo

Trovare la propria posizione di guida ideale nella Nissan 370 Z non è semplice per tutti, dato che il volante è regolabile soltanto in altezza. La strumentazione, tuttavia, è tutta a portata di mano e di facile lettura. Gli interni non sono particolarmente ricchi, con plastiche ruvide e l’indicatore di carburante e altri dettagli piuttosto datati. Gli allestimenti più cari hanno un sistema di infotainment che arriva con uno schermo touch da 7.0 pollici, Bluetooth, navigatore satellitare e un hard disk da 9.4 GB per la musica.

Bisogna viaggiare molto leggeri sulla 370 Z, che lo spazio del bagagliaio è ristretto. Tuttavia c’è molto spazio per testa e gambe per due persone, e numerosi portaoggetti (anche dietro i sedili).

Nissan 370 Z Nismo

Gli ingegneri Nissan hanno realizzato anche una versione ancora più sportiva della 370 Z, la Nismo. I risultati sono degni da circuito, con una potenza da 344 CV e una coppia di 371 Nm. Completano i cerchi in alluminio prodotti da Rays, abbinati a pneumatici Bridgestone Potenza S001 da 19 pollici. Sul posteriore sono più larghi di un pollice.

Diversi anche gli interni, con i più avvolgenti sedili Recaro in pelle con inserti in alcantara, con sostegni laterali per ridurre gli effetti di accelerazione e maggiore velocità in curva. Anche il volante è in pelle e alcantara.

Nissan 370 Z: storia

La Nissan 370 Z è prodotta dalla casa nipponica a partire dal 2009 nello stabilimento di Tochigi, in Giappone. Era stata presentata per la prima volta al salone di Los Angeles l’anno prima. La vettura sostituisce nei mercati occidentali la 350 Z, mentre in quelli domestici è conosciuta con il nome di Fairlady Z. Rappresenta la sesta serie della tradizione Z, lanciata nel 1970 con la celebre Datsun 240 Z.