Nissan Pulsar: prezzo

Il prezzo della Nissan Pulsar parte dai € 20.580 dell’allestimento Visia, che dispone già del Cruise control e del limitatore di velocità con comandi al volante. Cinque gli allestimenti: oltre il Visia, in ordine crescente di prezzo sono Acenta, Business, N-Connecta e Tekna, che dispone di tecnologia più all’avanguardia.

Nissan Pulsar: caratteristiche

La Nissan Pulsar è lunga 439 cm, larga 177 cm e alta 152 cm. Per farsi notare nel segmento che vede la concorrenza di auto come la Volkswagen Golf e l’Audi A3, Nissan ha puntato soprattutto sull’abitabilità: il passo molto lungo, con una misura di 270 cm, è capace di far ambientare agevolmente due adulti sul divano. Generoso il bagagliaio, con 385 litri che possono diventare 1395 con i sedili reclinati. Le linee non sono particolarmente originali. La Pulsar ha buona aderenza a velocità elevate, mentre nelle strade di campagna il comfort è ridotto. In città è estremamente comoda. I cerchi da 17 pollici della Tekna non compromettono la marcia.

La Pulsar si distingue anche per la buona dotazione in merito al comparto tecnologico. L’Around View Monitor offre una vista a volo d’uccello per eliminare lo stress del parcheggio. Il sistema di allerta oggetti in movimento, di serie sugli allestimenti più avanzati, limita il rischio incidenti alle basse velocità. Fra tachimetro e contagiri è sistemato un display touch da 5 pollici, con indicazioni Turn by Turn e altre informazioni essenziali.

Nissan Pulsar: motori

La Nissan Pulsar è disponibile con motori turbo a benzina e diesel. Nel primo caso la scelta è fra due: il 1.2 DIG-T da 116 CV e l’1.6 da 190 CV. Quest’ultimo è l’unico Euro 6 e ha un cambio manuale a 6 marce, mentre al primo può essere accompagnato dal CVT Xtronic. Il meno potente è comunque brioso ed economo, l’altro è una scelta costosa. Il motore a gasolio, 1.5 dCi da 110 CV, non è velocissimo ma comunque potente e affidabile.

Nissan Pulsar: abitacolo

È facile trovare la propria posizione di guida ideale sulla Nissan Pulsar, grazie al sedile e volante regolabile sia in altezza che in lunghezza. La forma del sedile, tuttavia, non è il massimo della comodità e alcuni guidatori potrebbero trovarla stancante nei lunghi particolarmente viaggi. Il quadro strumenti è di facile lettura anche in marcia, e grazie ai diversi comandi sul volante non è necessario spostare spesso le mani.

L’ampiezza e la comodità degli interni, comunque, sono la vera forza della Nissan Pulsar. Lo spazio per testa e piedi è davvero generoso, con dei grandi braccioli che incrementano ancora di più il comfort, davanti e dietro. Il tunnel centrale è molto basso, e il passeggero di mezzo non dovrà arrampicarsi.
La visibilità è eccellente sia davanti che dietro, per via delle finestre alte e i montanti stretti. È facile stimare la posizione degli angoli della vettura anche senza la visione a 360 gradi della Tekna, che può essere abbinata anche un sistema che permette all’auto di parcheggiarsi da sola.

La Visia e la Acenta hanno soltanto il piccolo display centrale - comunque molto utile - mentre le altre versioni hanno anche un un touchscreen da 5.8 pollici con navigatore satellitare e controlli multimediali, che include DAB radio e telecamera posteriore.

Nissan Pulsar: storia

La Nissan Pulsar può essere considerata l’erede della Almera, compatta prodotta da Nissan fra il 1995 e il 2006. In Giappone, la Pulsar è in commercio sin dal 2014, mentre in Europa è arrivata nel 2015. La vettura della casa giapponese ha avuto vita breve: nel 2018 Nissan ha annunciato lo stop alla produzione nello stabilimento spagnolo del gruppo a causa di vendite sotto le aspettative.