Lamborghini Huracàn: prezzo

Il prezzo della Lamborghini Aventador parte da € 206.790, un centinaio di migliaia di euro in meno della Aventador. Certo appare molto più costosa della Audi R8, ma più accessibile della McLaren 720S. Più generosa che in altre supercar la dotazione di serie, che include i fari bixeno, interni in pelle, navigatore satellitare e l’airbag che rileva la presenza o meno di un passeggero e si attiva o disattiva di conseguenza. Il prezzo più facilmente ascendere grazie al vasto range di optional, studiati per tentare.

La LP 580-2, nonostante sia la meno cara della gamma, non si avverte come meno veloce della più potente LP 610-4.

Lamborghini Huracàn: caratteristiche

La Lamborghini Huracàn è lunga 446 cm, larga 192 cm e alta 117 cm, le dimensioni sono dunque decisamente più ridotte rispetto alla Aventador. Il peso dichiarato è leggermente inferiore: 1422 kg per la versione standard, 1389 kg per quella a due ruote motrici. Lo stile di guida è regolabile scegliendo fra tre programmi di marcia che intervengono su assetto, motore, sterzo e sospensioni: Strada, Comfort e Corsa. L’uso di quest’ultimo è consigliato soltanto ai piloti più esperti, anche perché la responsività del volante è davvero precisa.

Le sue caratteristiche comunque promettono una vettura molto agile in pista, ma anche (relativamente) semplice da guidare su strada. Come per la Aventador, il motore è collocato longitudinalmente sul posteriore dell’auto. Si può scegliere una trasmissione che prevede la trazione integrale o posteriore.

Lamborghini Huracàn: motori

Il motore della Lamborghini Huracàn è un V10 da 5,2 litri che sprigiona una potenza da 448 kW/610 CV a 8.250 giri al minuto, e promette un rapporto peso/potenza di 2,33 chilogrammi per cavallo vapore. Questo per quanto riguarda la LP 610-4. La coppia motrice è di 560 Nm a 6.500 giri al minuto. La velocità massima dichiarata è di 325 chilometri orari, l’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 3,2 secondi e da 0 a 200 km/h, più progressiva e coinvolgente dei motori turbo, in 9,9 secondi.

La LP 610-4 Spyder, la variante cabriolet, ha lo stesso motore del modello standard e copre lo scatto 0-100 km/h in due decimi in più con tettuccio abbassato. Almeno questo è quanto promesso da Lamborghini.

Le prestazioni della Huracàn LP 580-2 sono solo lievemente inferiori al modello standard, anche grazie al peso minore di 33 kg.

La Performante, invece, grazie al motore potenziato a 640 CV erogati a 8.000 giri al minuto con 601 Nm di coppia e il peso minore di 40 kg grazie al largo impiego di alluminio e carbonio, ha prestazioni simili alla Aventador. Rispetto a quest’ultima ha comunque una velocità massima inferiore.

Lamborghini Huracàn: abitacolo

L’abitacolo della Huracàn è incredibilmente stiloso, con forme esagonali che si ripetono sul volante e sul cruscotto. La strumentazione è piuttosto semplice da leggere e controllare, mentre il sistema di infotainment è controllato attraverso una manopola che si può girare o premere. Le informazioni più importanti (navigatore, velocità, etc) sono disponibili su un display giusto sotto agli occhi del conducente, particolare importante quando si viaggia ad alte velocità.

I sedili sono molto comodi e resistenti. La visibilità sul retro è abbastanza ridotta, praticamente ineluttabile l’acquisto di sensori e telecamera optional.

Lamborghini Huracàn: storia

La Lamborghini Huracàn è erede della Gallardo, presentata al Salone dell’Auto di Ginevra nel 2014. Viene prodotta nello stabilimento di Sant’Agata Bolognese ed è stata consegnata ai primi clienti nella primavera 2014, mentre nel 2016 ha debuttato la Spyder.

In linea con la tradizione Lamborghini, anche il nome Huracàn è ispirato al mondo delle corride. Il toro da combattimento Huracàn era infatti un animale della razza spagnola “Conte de la Patilla” che combatté nell’agosto 1879 ad Alicante, e ivi rimase imbattuto. Huracan è inoltre, nella mitologia maya, la divinità del fuoco, del vento e delle tempeste. Da questa parola deriva l’italiano per “uragano”.