Lamborghini Aventador: prezzo

Il prezzo della Lamborghini Aventador parte da € 329.400. Scegliere è piuttosto semplice: la versione è una, e la dotazione è piuttosto generosa. Se si ha la possibilità di togliersi qualche sfizio, comunque, Lamborghini offre numerose tentazioni, dal cofano motore trasparente alle finiture speciali per gli interni. Di certo il prezzo deve lievitare di qualche migliaio di euro per la retrocamera e i sensori, che non sono di serie nonostante la visibilità posteriore sia davvero scarsa.

Lamborghini Aventador: caratteristiche

La Lamborghini Aventador è lunga 480 cm, larga 203 cm e alta soltanto 114 cm. Quest’ultima caratteristica, insieme alla forma dell’accesso, indica che bisogna impiegare una discreta agilità per entrare. La carrozzeria in alluminio e fibra di carbonio, e l’alluminio del motore, la rendono un’auto leggera se si considera la potenza esplosiva che riserva. LP 700-4 sta la collocazione longitudinale posteriore del motore, la potenza da 740 CV e il numero delle ruote motrici.

La sicurezza della Aventador è quella che chiunque si aspetterebbe da una 6.500 capace di fare da 0 a cento in meno di tre secondi. Sebbene venga impiegata tecnologia all’avanguardia, la Aventador rimane una supercar vecchia scuola, grande, incredibilmente bassa equipaggiata di un classico motore aspirato: parole che si adattavano anche alla Countach più di quarant’anni fa.

L’equipaggiamento standard di sicurezza include ABS, controllo di stabilità, assistenza alla ripartenza in salita, controllo anti-scivolamento. È possibile inoltre cambiare le caratteristiche di guida in base alle esigenze di strada. Inclusi anche il navigatore satellitare, Bluetooth, USB, controllo clima bizona.

L’aerodinamica della Lamborghini Aventador è curatissima, non solo per il profilo basso, ma per la precisione delle linee. Viene sfruttato anche un alettone posteriore a incidenza variabile, che si regola automaticamente in relazione alla velocità e scompare nella carrozzeria quando è a riposo.

Lamborghini Aventador: motori

Il motore della Lamborghini Aventador è un V12 da 6,5 litri che sprigiona una potenza da 700 CV per 515 kW, raggiunge una velocità massima di 350 km/h e fa da 0 a 100 in 2.9 secondi, a sentire la casa di Sant’Agata Bolognese. La LP 750-4 Superveloce è leggermente più performante: 351 km orari e impiega 2.8 secondi per fare da 0 a 100 km/h. Il cambio è un robotizzato a 7 rapporti molto veloce ma piuttosto brusco nei passaggi. Il rombo del motore è di quelli che non si dimenticano.

Lamborghini Aventador: abitacolo

Entrare in una Lamborghini dalle portiere a forbice è sempre un’emozione, anche se i più alti dovranno piegarsi parecchio per non sbattere la testa. Sebbene la forma e la potenza della Lamborghini Aventador possano intimidire, è molto facile acclimatarsi all’interno dell’abitacolo. Anche in forte accelerazione il colpo di reni è meno drammatico del previsto grazie al motore aspirato e le linee filanti dell’esterno.

Il pannello di controllo è vintage, sembra quasi la strumentazione di un vecchio aereo da combattimento. Ciò significa che i comandi sono anche molto semplici da usare. La visibilità è anche sorprendentemente buona, considerato quanto basso è il posto di guida.

Il baule ha una capacità di 110 litri, eccellente considerato che si tratta di un’auto da corsa. L’abitacolo però concede poche opportunità per riporre oggetti.

Lamborghini Aventador: storia

A differenza della Murciélago, che era un’evoluzione diretta della Diablo, la Lamborghini Aventador è completamente nuova. Presentata nel 2011 al Salone di Ginevra e cinque mesi prima della messa in commercio, il suo nome, come prevede la consuetudine della casa, prende il nome da un toro di una corrida di Saragozza del 1993 che si dimostrò particolarmente spavaldo. La Aventador S ne rappresenta il restyling, ed è stata svelata il 19 dicembre 2016. Eroga 40 CV in più della versione standard con 690 Nm di coppia disponibili a 5.500 giri al minuto.