Opel Astra: prezzo

Il prezzo della Opel Astra parte da € 18.450. Numerosi gli allestimenti, i più costosi possono sfiorare i 30.000 euro.

Opel Astra: caratteristiche

La Opel Astra è lunga 437 cm, larga 181 cm e alta 149 cm. Rispetto alle versioni precedenti è stata resa più compatta e leggera, con una lunghezza minore di 5 cm e un’altezza di 2,5 cm. L’abitabilità non ne ha risentito. La guida è confortevole, anche se sullo sconnesso a basse velocità soffre più delle rivali. Le sospensioni sono rigide, perciò si sentono le alterazioni della strada. Nonostante ciò, non risulta frustrante. Come per tutte le auto, incrementare il raggio dei cerchi non aiuta, perciò è meglio optare per quelli da 17 pollici. Anche il peso è stato diminuito, a beneficio soprattutto della manegevolezza. Nei rapidi cambi di direzione è sicura, anche se c’è del rollio. Lo sterzo non è particolarmente preciso. L’abitacolo può essere un po’ rumoroso a causa del vento, mentre il suono dei motori non è mai fastidioso sebbene il diesel mandi qualche vibrazione di più al volante.

La visibilità anteriore è decente, grazie ai montanti stretti del parabrezza, mentre quella posteriore non eccelle: su quel versante i pilastri sono larghi e c’è un evidente punto cieco. I sensori posteriori sono su richiesta. Si può acquistare anche un pacchetto che include sensori, controllo dei punti ciechi e un sistema di parcheggio automatico. Se si deve posteggiare spesso in città, può essere una buona scelta.

Quanto all’infotainment, tutti gli allestimenti - base compreso - hanno a disposizione un display touch a colori da 7 pollici con DAB radio, connettività Bluetooth, USB e aux, mirroring per smartphone. Il navigatore satellitare non è incluso, ma chiunque con un cellulare Android può proiettare Google Maps sullo schermo dell’auto. Gli allestimenti più costosi hanno un il navigatore di serie e un touchscreen da 8 pollilci.

Opel Astra: motori

I motori offerti sono, per quanto riguarda i benzina, un 1.0 tre cilindri sovralimentato da 90 CV e un 1.4 turbo (disponibile da 125 o 150 CV). La gamma a gasolio prevede invece un 1.6 da 110 e 136 CV. Quest’ultimo è abbinabile al cambio automatico a 6 rapporti.

Opel Astra: abitacolo

Non dovrebbe risultare difficile trovare la posizione di guida ideale sulla Opel Astra, grazie alle numerose regolazioni disponibili per sedile e volante. I pedali sono ben allineati al corpo e tutti i comandi più importanti sono facili da raggiungere. La regolazione lombare, purtroppo, è di serie soltanto per gli allestimenti più costosi. Chi ha una guida sportiva potrebbe trovare piuttosto piatti i sedili, ma in quel caso è possibile scegliere un pacchetto adeguato. Le finiture dell’abitacolo sono molto curate anche negli allestimenti base e medi, mentre i top di gamma hanno dettagli dall’aspetto costoso.

Il lavoro degli ingegneri Opel sull’abitabilità è stato generoso e, nonostante gli esterni stilosi, all’interno non è stato fatto alcun compromesso. Sia il guidatore che il passeggero avranno molto spazio a disposizione sia per le gambe che per la testa, e ci sono numerose opportunità per riporre oggetti.

Il tetto affusolato della Astra farebbe supporre che, invece, qualche compromesso sia stato fatto per i passeggeri del divano, ma così non è. Certo, tre adulti potrebbero stare un po’ stretti, ma la sensazione non è claustrofobica. Il bagagliaio è decente sebbene sia battuto da alcune rivali. La capacità è di 370 litri, che può raggiungere i 1.210 litri con il divano reclinato.

Opel Astra: storia

L’Opel Astra è stata prodotta dal 1991 e attualmente si è arrivati alla quinta generazione, vincitrice del titolo di Auto dell’anno 2016. È stata presentata al pubblico al salone di Francoforte di settembre 2015, con numerose migliorie rispetto al modello precedente.