Opel Adam: prezzo

Il prezzo della Opel Adam parte da € 11.700, cifra che lievita molto facilmente sia per la dotazione piuttosto povera dell’allestimento base, cui mancano sistema operativo, Bluetooth e clima, sia per le numerose possibilità di personalizzazione. Il motore 1.2 a benzina è buono per la città, sulle strade extraurbane è consigliabile il tre cilindri turbo 1.0. Chi macina parecchi chilometri può invece optare per l’1.4 a Gpl.

Opel Adam: caratteristiche

La Opel Adam è lunga 370 cm, larga 172 cm e alta 148 cm. Tali caratteristiche la rendono un’auto molto agile, capace di sprintare nel traffico e dalla buona manegevolezza in curva grazie alla buona tenuta di strada. Non è altrettanto grintosa sui fondi stradali sconnessi. L’auto è molto leggera e a velocità non dà una sensazione di grande stabilità. In questo caso, inoltre, il motore è molto rumoroso. Tutti gli allestimenti hanno a disposizione l’opzione “Città”, che rende il volante molto leggero per trovare posto nei parcheggi minuti. Le forme, molto stilose, le danno quasi un aspetto da piccola coupé. È possibile personalizzare la carrozzeria e gli interni in una gamma davvero vasta.

La visibilità anteriore è ottima, e i pilastri anteriori non entrano spesso nel campo visivo. Quelli posteriori, di contro, sono spessi e possono dare qualche problema, e per questo è bene optare per i sensori di parcheggio. Il sistema di infotainment è uno dei migliori del segmento. Quasi tutti gli allestimenti hanno il Bluetooth, la DAB radio, connettività USB, lettore CD e volante multi-funzione. Ai modelli base è possibile aggiungere il costoso IntelliLink, che aggiunge un display touch centrale e integrazione Apple CarPlay e Android Auto.

Opel Adam: motori

La Opel Adam è disponibile con cinque motori diversi: a benzina sono 1.2 da 70 CV, 1.4 da 100 CV, 1.0 turbo da 90 CV e lo sportivo 1.4 da 150 CV; c’è anche un bi-fuel benzina/Gpl 1.4 da 87 CV.

Opel Adam: abitacolo

Le finiture dell’abitacolo sono di classe, con materiali di alta qualità e dalle diverse consistenze. In basso ci sono alcune plastiche più scarse, ma niente che non ci si aspetti da un’auto di città. In ogni caso gli interni sono più ricchi di molti competitor. La posizione di guida è ben studiata, con il sedile che può essere regolato in molti modi. Anche i guidatori più alti troveranno sufficiente spazio per testa e gambe, ma non c’è moltissimo spazio per riporre oggetti. Il divano, invece, non è molto confortevole: lo spazio è davvero ridotto, e molti adulti non vorranno trovarsi seduti per un viaggio lungo, anche per via degli spessi sedili anteriori. Quelli posteriori sono comunque sagomati e la schiena starà comoda.

Il bagagliaio è molto piccolo, e può andar bene per un paio di borse della spesa piene. Il carico non è agevole per via dell’accesso ristretto e la scarsa capacità di 170 litri. Ripiegando i sedili si può arrivare 663 litri, ma rimane un gradino.

Opel Adam Rocks

La Rocks è l’allestimento che rende la Opel Adam una sorta di mini-crossover. Ha in dotazione un tetto apribile in tessuto, il tetto interno illuminato a Led come fosse un cielo notturno, e vistose protezioni in plastica sulla parte inferiore esterna. Il cambio è manuale da 5 o 6 marce o un automatico Easytronic a 5 marce.

Opel Adam: storia

Il nome dell’utilitaria viene è quello del fondatore della casa tedesca Adam Opel. È stata presentata in Francia nella seconda metà del 2012, con le vendite che sono partite ad inizio 2013. Ad ottobre 2018, Opel e la gemella Vauxhall hanno annunciato che i modelli Adam, Karl, Cascada e Viva saranno dismessi alla fine del loro ciclo vitale, in modo da focalizzare il gruppo su segmenti di fascia superiore e volumi più grandi.