Mitsubishi Outlander: prezzo

Il prezzo della Mitsubishi Outlander parte dai € 29.700 dell’allestimento a benzina Intense a trazione anteriore. Il prezzo delle Outlander PHEV partono invece da 49.900 euro.

Mitsubishi Outlander: caratteristiche

La Mitsubishi Outlander è lunga 470 cm, larga 181 cm e alta 171 cm. Rispetto alla sorella minore Eclipse Cross, quindi, è trenta centimetri più lunga, caratteristica che si riflette in un bagagliaio molto più capiente. I sette posti non sono presenti su tutti i modelli: si possono avere soltanto con l’allestimento top di gamma, Instyle, e anche in quest’ultimo sono assenti per le PHEV, a causa dell’ingombro del potente motore elettrico. Come la maggior parte delle auto Mitsubishi, è un’auto piuttosto agile e maneggevole, nonostante le grandi dimensioni che hanno comunque un peso non eccessivo.

Sul piano della sicurezza attiva, la Outlander è offerta con Forward Collision Mitigation, che grazie a una combinazione di radar laser e telecamere anteriori stima distanza e velocità dell’auto che precede, prevenendo collisioni anche, eventualmente, rallentando automaticamente il veicolo. Per le emergenze si può attivare anche l’Adaptive Cruise Control, molto comodo soprattutto nel traffico. Il Lane Departure Warning avverte il guidatore in caso di deviazione dalla corsia, sia con un segnale acustico che con un avviso sul display. Gli Automatic High Beam sono invece dei fari abbaglianti che si disattivano automaticamente con l’arrivo di altri veicoli nel senso di marcia opposto, ottimi per le traversate notturne.

Mitsubishi Outlander: motori

I motori disponibili sono diesel, benzina, benzina GPL e plug-in ibrido. Quest’ultimo può essere utilizzato soltanto con il benzina 2.4, soltanto con il motore elettrico o in una combinazione dei due. Le batterie possono essere caricate con il motore a benzina o collegandolo alla presa elettrica durante la notte.

Mitsubishi Outlander: abitacolo

Un guidatore molto alto avrà qualche difficoltà a trovarsi comodo sulla Mitsubishi Outlander, perché l’altezza del sedile è poco regolabile, e anche la regolazione del volante è limitata. Il navigatore satellitare non è particolarmente intuitivo. Comodo il poggiapiedi, disponibile su tutti i modelli, per i viaggi lunghi. La visibilità è molto buona, sia per la posizione di guida rialzata, sia per i grandi specchietti retrovisori. Per il parcheggio sono disponibili su tutti i modelli soltanto i sensori anteriori, mentre la telecamera e i sensori posteriori solo su un numero limitato. La dotazione per l’infotainment è piuttosto spartana: navigatore satellitare, display touch e digital radio sono opzionali sulle entry level.

I passeggeri alti avranno spazio da vendere sulla fila mediana, ma la testa potrebbe sfiorare il tetto se si sceglie quello panoramico. Anche tre adulti possono stare comodi, benché il quinto posto è lievemente rialzato e quindi l’aria ridotta. Lo spazio per le gambe è decente nelle versioni sia da 5 che da 7 posti. La terza fila è ideale per i bambini, ma anche due adulti di media taglia possono sedervi per un viaggio non troppo lungo. Gli schienali si ripiegano facilmente quando non sono necessari. Il bagagliaio ha una capacità di 124-550 litri (senza la terza fila di sedili), che possono arrivare a 1584 o 1754 litri.

Mitsubishi Outlander: storia

Originariamente conosciuta come Airtrek, la Mitsubishi Outlander è stata introdotta in Giappone a partire dal 2001. La casa giapponese si era basata sulla concept car della Mitsubishi ASX, presentata al North American International Auto Show dello stesso anno. In Italia è stata commercializzata a partire dal 2003. La seconda generazione di Outlander è stata prodotta dal 2007 al 2012, con un restyling nel 2010 in contemporanea con l’uscita della Mitsubishi ASX. La rivisitazione fu soprattutto estetica e in particolare concentrata sul frontale, reso più affusolato e aggressivo. La terza generazione è in commercio dal 2013, anticipata dai prototipi PX-Miev e PX-Miev II esposti al salone di Tokyo fra il 2009 e il 2011. Il lancio, stavolta, è avvenuto in contemporanea in Giappone ed Europa. Infine, nel 2015, al salone di New York è stato presentato il restyling di metà generazione, piuttosto invasivo, che ha introdotto il nuovo design “Dynamic Shield”.