Le auto più rubate nel 2023, la classifica dei modelli preferiti dai ladri

Redazione Motori

15/02/2024

18/04/2024 - 12:42

condividi

I furti d’auto hanno registrato una crescita nel 2023 e tra i modelli preferiti sono in aumento i SUV. A livello europeo il nostro Paese è secondo solo alla Francia, dove però i furti sono in deciso calo.

I furti d’auto sono un fenomeno in costante aumento e solo in Italia nel 2023 è stata registrata una crescita del +7%.

Secondo il report diffuso da LoJack, azienda specializzata nella fornitura di servizi telematici e di recupero veicoli, e in base ai dati diffusi dal Ministero dell’interno, lo scorso anno nel nostro Paese il numero di veicoli rubati ha raggiunto quota 131.679 unità.

L’incremento ha toccato tutte le categorie di veicoli - dalle vetture ai SUV, dalle moto agli scooter - anche se un aumento significativo ha interessato nello specifico gli autoveicoli (+11%), con circa 100mila sottrazioni annue.

La percentuale di veicoli recuperati e restituiti al legittimo proprietario si attesta al 44% confermando le difficoltà di contrasto nei confronti di questo tipo di crimini.

Queste attività sembrano ormai essere prerogativa di "holding" della rivendita e dello smontaggio dei veicoli sottratti, che riescono con estrema tempestività a instradare veicoli interi o singole componenti disassemblate lungo le direttrici balcaniche dell’Est Europa, del Nord Africa e addirittura del Medio Oriente.

Tra le auto più rubate troviamo le utilitarie più vendute, ma il rapporto "Dossier sui Furti di veicoli 2024" ha registrato anche un boom dei furti di vetture SUV e crossover, sempre più apprezzate dagli automobilisti italiani ed evidentemente anche dai ladri, con una media di 1 veicolo su 5.

L’incidenza dei furti sulla penisola rivela anche che 8 sottrazioni su 10 sono concentrate in 5 regioni specifiche: Campania (+9% rispetto al 2022), Lazio (+12%), Puglia, Sicilia e Lombardia (+15%). Una polarizzazione del fenomeno diventata sempre più evidente negli ultimi anni, e che ha portato - soprattutto per i proprietari deli modelli più a rischio - un sensibile aumento dei costi assicurativi.

Le Regioni in cui avvengono meno furti d’auto sono invece Basilicata, Valle D’Aosta, Liguria, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Molise, Trentino-Alto Adige e Umbria.

Se però nelle regioni del Nord Italia prevale il furto finalizzato alla rivendita, nel meridione - e in particolare in Puglia - le sottrazioni alimentano invece un florido mercato di ricambi di seconda mano con i veicoli recuperati spesso ridotti a relitti e smantellati in meno di 24 ore.

Entriamo nel dettaglio per scoprire quali sono stati i modelli d’auto preferiti dai ladri.

La classifica aggiornata delle auto più rubate

La classifica delle auto più rubate nel 2023 riserva poche sorprese rispetto allo scorso anno, con i modelli del gruppo Stellantis che presidiano le posizioni di vertice. In prima posizione la Fiat Panda, seguita da Fiat 500 e Fiat Punto. Nel dettaglio la classifica "Top 10" dei veicoli più rubati è così composta:

  1. Fiat Panda (12.571)
  2. Fiat 500 (5.889)
  3. Fiat Punto (4.604)
  4. Lancia Ypsilon (4.472)
  5. Fiat 500 L (2.637)
  6. Alfa Romeo Giulietta (2.075)
  7. Smart Fortwo (1.976)
  8. Citroën C3 (1.741)
  9. Volkswagen Golf (1.465)
  10. Renault Clio (1.365)

A primeggiare nella tipologia SUV/crossover è invece la Fiat 500X, seguita dalla Jeep Renegade e dalla Peugeot 3008. La "Top 5 SUV più rubati" vede nell’ordine:

  1. Fiat 500X (1.997)
  2. Jeep Renegade (1.653)
  3. Peugeot 3008 (778)
  4. Jeep Compass (713)
  5. Renault Captur (663)

Ad alimentare la crescita dei furti incidono senza dubbio i sempre più frequenti attacchi hacker che rendono più rapida e meno vistosa la violazione delle auto di ultima generazione e che - soprattutto nei modelli dotati di tecnologia keyless - consentono di prelevare il veicolo in pochi secondi attraverso la clonazione dei codici di accesso.

Fiat Panda: l’auto più rubata in assoluto

La Fiat Panda si conferma l’auto più rubata in Italia, un triste primato che detiene da anni. La piccola utilitaria della Casa torinese è infatti tra le auto più diffuse sul territorio nazionale, e questo la rende un bersaglio facile per i ladri, che la sottraggono sia per rivenderla sia per smontarla e ricavarne i componenti da destinare al mercato della riparazione.

Furti auto: Italia e Francia leader in Europa

In base al Rapporto "Organized Vehicle Crime in Europe", che analizza il fenomeno dei furti in Germania, Francia, Italia, Bulgaria, Olanda e Belgio, il nostro Paese è secondo nel ranking delle nazioni con il più alto numero di furti di veicoli. Mentre però in Italia i casi di furto sono in aumento, in Francia si è passati dai 211.000 del 2008 ai 122.000 del 2021.

Come proteggersi dai furti auto

Per contrastare il fenomeno dei furti auto è necessario innanzitutto prevenire il rischio, adottando semplici misure di sicurezza come:

  • parcheggiare in luoghi custoditi;
  • verificare la chiusura di portiere e finestrini;
  • non lasciare oggetti di valore in vista;
  • installare un’efficace sistema antifurto.

In caso di furto è importante denunciare il prima possibile la sottrazione dell’auto, fornendo alle autorità tutti i dati del veicolo per aumentare le possibilità di ritrovamento. L’adozione di un antifurto e/o localizzatore satellitare vi garantirà comunque un maggiore margine di successo.

Argomenti

© RIPRODUZIONE RISERVATA